Il porfido per le pavimentazioni: origine, caratteristiche e formati.

Il porfido per le pavimentazioni: origine, caratteristiche e formati.

Senza categoria Commenti disabilitati su Il porfido per le pavimentazioni: origine, caratteristiche e formati.

Origine.

Il porfido è una pietra che vanta antiche origini ei caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere. È una roccia di origine vulcanica che ha grande resistenza anche agli sbalzi termici. Per questo motivo il porfido è utilizzato per i rivestimenti esterni ma si utilizza anche per decorare degli spazi interni. Il termine tecnico sarebbe lapidei ma comunemente tutti lo chiamano porfido e veniva utilizzato già in passato per la costruzione di muri difensivi, strade, castelli etc. Il porfido si ricava dall’estrazione mineraria, in particolare si ricava dal dorso di monti. Il materiale viene poi portato a valle dove è classificato in base alle sue caratteristiche.

Caratteristiche.

Più la lastra di porfido è spessa, più alta sarà la sua qualità. Un altro elemento importante da considerare è la colorazione. Il porfido è rosso ma possono esserci diverse colorazioni e toni. La lavorazione del porfido avviene ancora secondo le regole antiche e oggi ci si avvale di macchinari per levigarlo, sollevarlo e tagliarlo. Quello che rende il porfido così apprezzato è la sua resistenza alle intemperie per cui è perfetto per l’esterno. Il porfido resiste anche ai pesi più grandi senza rompersi o creparsi. Spesso, si utilizzano dei cubetti di porfido, detti anche sampietrini, per pavimentare le strade creando un bel disegno geometrico con archi e cerchi. Per posare i cubetti, è necessario preparare il fondo stendendo della sabbia poi si procede alla posa e infine vi è la fase della battitura con un macchinario che allinea i sampietrini.

Le lastre in porfido.

Oltre ai cubetti, si possono realizzare delle lastre in porfido che possono esser di diverse dimensioni e hanno un aspetto irregolare. Gli spessori delle lastre vanno da 2 a 7 cm. È necessario fare molta attenzione alla qualità del materiale per la pavimentazione. Realizzare un pavimento con lastre di porfido e sigillarlo con il cemento può essere un rischio, poiché le lastre potrebbero dilatarsi e determinare delle crepe e rotture.

Altro sul porfido su pavimentisulweb.it .

Author

Search

Back to Top